Consigli - Il ripostiglio

venerdì, 04 settembre 2020

Consigli - Il ripostiglio

Tutti lo conoscono, tutti lo temono: il ripostiglio è l'angolo buio della casa dove anni di fretta, poco tempo e pigrizia si accumulano insieme a cianfrusaglie di ogni tipo, elettrodomestici ingombranti e molto altro. Spesso dimenticato e trascurato, il ripostiglio è una stanza che fa sentire la proprio mancanza nel momento in cui viene meno. Aspirapolveri in mezzo ai piedi, scarpe invernali, scorte alimentari e scatole piene di ricordi invadono la zona living e la cucina, mettendo a dura prova i nervi di chi ama invece la precisione e l'ordine. Associato a pareti bianche e spoglie, a scaffali anonimi, a lampadine appese al soffitto e a ragnatele decorative, il ripostiglio è in realtà uno spazio chiave nell'arte del riordino. Se vuoi scoprire come rendere questa stanza dimenticata da tutti in un luogo pratico, ordinato ed efficiente, dai un'occhiata al nostro articolo!

Definire necessità e bisogni

Prima di metterti le mani nei capelli e disperarti, focalizza la tua attenzione sulle tue necessità e i tuoi bisogni. Che cosa dovrebbe ospitare il ripostiglio? Questa domanda è fondamentale per evitare che nel tempo si accumulino casse dell'acqua, attrezzature sportive rotte o elettrodomestici dalla dubbia funzionalità.

Uniformare colori e pattern

Per non dare l'impressione che il ripostiglio sia una stanza estranea e distaccata, consigliamo di uniformare visivamente questo spazio, utilizzando per esempio la stessa tipologia di pavimentazione (parquet, piastrelle, ecc...).

Un tocco personale

Durante il restyling del ripostiglio, puoi naturalmente dare il tuo tocco personale, scegliendo magari un colore vivace per le pareti o una bella carta da parati. Ovviamente non dimenticare di occuparti dell'illuminazione. Brancolare nel buio in mezzo a scaffali stipati di oggetti non è mai una buona idea. Per risparmiare spazio, valuta di utilizzare plafoniere o faretti.

Ogni cosa al suo posto

Dai a ogni cosa che tieni nel ripostiglio il suo posto fisso. Questo ti permetterà di risparmiare tempo, fatica ed energie, soprattutto quando ti serve qualcosa e non hai il tempo materiale di stare a cercare tra gli scaffali. Adotta soluzioni pratiche, come per esempio l'uso di scatole in cartone sulle quali applicare un'etichetta esplicativa, o in plastica trasparente, in modo da poterne vedere immediatamente il contenuto.

Elettrodomestici & Co.

Aspirapolveri antiestetiche, mixer ingombranti o vecchi schermi possono tranquillamente trovare il loro posto nel ripostiglio. Se lo spazio e la struttura della casa lo permettono, puoi anche valutare di nascondere la lavatrice e l'asciugatrice nel ripostiglio, in modo da recuperare spazio importante in bagno.

Con questo ultimo consiglio ti lasciamo al restyling... in bocca al lupo!